archivio

Varia

Lo confesso, mi mancano un po’ le avventure di SAS Malko Linge. Per quaranta (!) anni mi ha accompagnato con tutto il suo mondo improbabile di spie, Guerra Fredda (poi finita), violenza, sesso, castelli austriaci, principesse dal presente dubbio. Gerard De Villiers (scomparso da poco) scriveva storie di cappa e spada targate seconda metà del Novecento e ambientate in luoghi lontani. Non era letteratura, siamo onesti. Ma faceva compagnia. Col mio amico Giancarlo Giojelli, gran giornalista RAI, ne abbiamo fatti di commenti sulle mirabolanti performances d’alcova della spia, che Mondadori agli inizi tagliava nelle edizioni di Segretissimo, ma che noi leggevamo in francese! Ad un certo punto, da ragazzo e non solo, di certe possibili conformazioni a letto, ne sapevo più…. in versione francese che non in quella italiana. Grande Malko!